dama gigante da giardino

Come giocare a dama gigante, la versione da giardino di un classico

In vista della bella stagione, potresti decidere di organizzare divertenti giornate in giardino, all’insegna di un gioco per grandi e piccoli, strategicamente affascinante, ma dalle regole semplici e immediate: la dama gigante.
Versione
da esterno dell’amato e diffusissimo gioco da tavolo, la dama gigante è un passatempo particolarmente indicato per i più piccoli. Con i pezzi del set da giardino, è infatti possibile offrire ai bambini un’attività che è sia fisica che mentale. Dovranno infatti pensare a una strategia per arrivare alla vittoria, mentre potranno divertirsi a spostare fisicamente i propri pezzi.

La dama è un gioco antichissimo, che ha affascinato e continua a far appassionare milioni di persone. Il segreto del suo successo sta anche nelle regole, davvero poche e immediate. Eccole esposte in maniera chiara e semplice, in modo che siano facilmente comprensibili anche per i bambini che parteciperanno!

Le regole della dama

dama gigante

Giocatori: due persone (anche se con il set per la dama gigante da esterno potrai organizzare due squadre con più partecipanti)

Materiale:

  • Una plancia di gioco quadrata da 8 x 8 caselle, alternativamente bianche e nere. Viene definita damiera.
    Per la dama gigante puoi trovare questo modello componibile, comodo da riporre, facile da montare e adatto per giardini, cortili e altri ambienti esterni. Ogni casella ha un lato di 36 cm: una volta montata, la damiera arriva ad avere un lato di quasi tre metri!
  • Un set di 24 pezzi, 12 bianchi e 12 neri, detti pedine. Ogni giocatore ha a disposizione le pedine di un colore.
    Ecco un set completo per la dama gigante, perfetto per la damiera che abbiamo presentato e per divertirsi in compagnia. Ogni pedone è robusto, facile da muovere e ha un diametro di 25 cm. Come la plancia di gioco, è in materiale plastico studiato per l’esterno, atossico e non inquinante.

Obiettivo: ogni giocatore deve cercare di eliminare tutti i pezzi avversari. Si può vincere anche facendo sì che l’avversario non abbia più mosse disponibili.

Svolgimento del gioco

Posiziona la plancia in modo che i giocatori abbiano una casella bianca nell’angolo in basso a destra.

All’inizio della partita dovrai disporre le pedine su due lati opposti della damiera, solo sulle caselle nere. Per ogni giocatore avrai così tre righe occupate da quattro pedine, mentre le due centrali rimarranno inizialmente libere.

I giocatori muovono un pezzo alla volta, ma comincia sempre chi gioca con le pedine bianche.

Puoi muovere le pedine in avanti e in diagonale, solo sulle caselle scure non occupate.
Se nella casella adiacente c’è una pedina avversaria e quella successiva è libera, potrai mangiarla, ossia eliminarla dal gioco, scavalcandola e piazzando la tua pedina sulla casella già libera.
Se, una volta arrivato nella nuova casella, la pedina sarà nelle condizioni di mangiare un altro pezzo, potrà farlo consecutivamente, nello stesso turno.
Il pezzo (o i pezzi) eliminato andrà riposto a lato della damiera: come vedremo potrà ancora servire!
Quando una pedina arriva su una casella all’estremità opposta rispetto a quella di partenza, diventa infatti una dama. Puoi segnalare questo risultato piazzando una delle pedine eliminate su quella arrivata a destinazione.

Una dama può muoversi sia in avanti sia indietro e non può essere mangiata da pedine semplici, ma solo da altre dame!
Un tuo obiettivo importante durante il gioco sarà quindi quello di puntare a crearne il più possibile, cercando di impedire che il tuo avversario faccia altrettanto.

Ricorda che un pezzo che non può muoversi né mangiare sarà temporaneamente bloccato. Se tutti i pezzi di un giocatore si trovano in questa situazione, la partita terminerà con la sua sconfitta!

La dama, un gioco senza tempo!

dama gigante storia

Le origini della dama si perdono nella storia: gli archeologi hanno recuperato in Egitto set completi di un gioco molto simile alla dama e li hanno fatti risalire addirittura ai tempi dei faraoni. Uno potrebbe essere addirittura del 5000 a.C.Giochi analoghi sono stati scoperti anche in Mesopotamia e a Creta, altre aree che sono state culla di civiltà antichissime.

Si sa, inoltre, che anche Greci e Romani giocavano a loro versioni della dama. Alcuni storici sono arrivati ad affermare che questi ultimi usavano la dama per elaborare strategie militari che poi avrebbero messo in pratica con le loro legioni. Si ipotizza che persino Giulio Cesare la sfruttasse in questo modo!

Le basi del gioco moderno sono da cercare nel ‘500, quando la dama ha cominciato ad assumere le regole attuali. Il primo trattato sulla dama italiana, ossia il gioco con il regolamento adottato anche oggi nel nostro paese, risale al 1830, ad opera di Cesare Mancini. In Italia abbiamo organizzato il primo campionato nel 1925 e ancor oggi teniamo un torneo con cadenza annuale.

Le origini del nome “dama” sono controverse: per alcuni studiosi deriverebbe dal latino “domina”, parola che veniva usata per indicare il pezzo che ora chiamiamo dama e per estensione l’intero gioco.
Per altri, invece, la dama sarebbe stata considerata un gioco molto adatto per le donne, al punto che in Francia venne chiamato “jeu de dames” (gioco delle signore). Da qui, in seguito, sarebbe arrivata l’abbreviazione “dames”, che avrebbe dato origine al nome attuale.

Gli scacchi, una bella alternativa per la dama gigante

scacchi giganti da giardino

Gli scacchi sono un gioco con regole più articolate ed è indicato per i bimbi più grandi. Pur se molto diverso dalla dama, condivide con quest’ultima la plancia da 64 caselle bianche e nere, così come la suddivisione dei pezzi di gioco in questi due colori.

Se vuoi sfruttare la tua scacchiera da giardino con un’alternativa interessante alla dama gigante, puoi optare per gli scacchi. Anche per questo gioco sono disponibili set da esterno, di diverse dimensioni: il Re più grande arriva a ben 64 cm di altezza. Oltre a rappresentare una splendida opportunità per un’attività all’aperto, gli scacchi giganti sono l’ideale anche per decorare il tuo giardino.

Con questi set da dama e scacchi per bambini, potrai far scegliere a ognuno il proprio gioco preferito. Con la primavera ormai alle porte, ecco l’occasione ideale per grandi e piccoli di prendere una boccata d’aria in compagnia e intrattenersi con un passatempo in grado di stimolare mente e corpo! Buon divertimento!

A proposito di Filippo F.

Vedi anche;

tappeto elastico da giardino

Tappeti elastici da giardino: materiali e tipologie

Fonte di divertimento per grandi e piccini, i tappeti elastici da giardino sono spasosi davvero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *