macchine dolciarie

Macchine dolciarie: 2 idee divertenti per le tue feste

Le macchine dolciarie sono una presenza costante in luna park e parchi giochi, per i bambini una componente fondamentale del divertimento legato a questi luoghi. I carretti per preparare lo zucchero filato e il popcorn, con i loro colori e i loro profumi così caratteristici, richiamano subito alla mente l’idea di festa.

Questi due alimenti sono ormai diventati due grandi classici, amatissimi dai più piccoli. Cosa può esserci di meglio che portare la loro magia anche a casa tua?

Esistono infatti modelli che puoi utilizzare comodamente a casa tua o nel tuo giardino, per regalare ai più piccoli feste e compleanni indimenticabili. Sono macchine dolciarie di qualità professionale, decorate appositamente con grafiche allegre e che richiamano l’atmosfera di festa dei luna park.

Andiamo a vedere più nello specifico le macchine che è possibile utilizzare per produrre zucchero filato o popcorn e scopriamo qualche curiosità su questi due snack così amati.

Uno snack dolce, ma leggero

zucchero filato

Lo zucchero filato è composto per il 70% di aria, quindi anche se dopo la lavorazione raggiunge dimensioni considerevoli, in proporzione contiene pochi zuccheri. Potrai quindi prepararlo in tranquillità per i tuoi bambini, perché è un alimento leggero e che non comporta rischi per la salute.

Macchine dolciarie per lo zucchero filato

zucchero filato con macchine dolciarie

Lo zucchero filato, per la sua consistenza così soffice e che si scioglie in bocca, unita alla sua forma così particolare, è da sempre uno degli street food più amati dai bambini.

Finora è sempre stato un dolce che potevi trovare alle fiere. Ma cosa ne diresti, se potessi produrlo a casa tua, con un dispositivo dall’estetica accattivante che richiama i più allegri luna park?

Si tratta delle macchine dolciarie, dispositivi facili e veloci da usare e che necessitano di una manutenzione minima. Sarà quindi un divertimento anche per te, cimentarti nel creare soffici e gustose montagne di zucchero!

Scopri le macchine per lo zucchero filato

 

Non molti conoscono la storia di questo dolce così famoso e caratteristico. Vogliamo fartela conoscere!

Dalle corti italiane alle fiere di tutto il mondo

Sembra che le prime testimonianze relative allo zucchero filato risalgano almeno al XV secolo: già all’epoca, diversi creativi cuochi italiani riuscivano a ottenerlo manualmente, creando affascinanti sculture per le tavole di corti e palazzi nobiliari.

Non era un procedimento facile ed economico, quindi per diversi secoli lo zucchero filato rimase più che altro una curiosità gastronomica ad esclusivo appannaggio dei più ricchi.

Tutto cambiò nel 1899, quando venne inventata e brevettata la prima macchina elettrica per la produzione di zucchero filato.

A idearla furono due americani: William James Morrison (curiosamente un dentista, che arrivò persino a rivestire la carica di presidente dell’associazione dentisti del Tennessee) e il suo amico e produttore di dolci John C. Wharton.

Nel 1904, la coppia presentò ufficialmente la sua invenzione all’esposizione universale di St. Louis, ottenendo un successo eccezionale. Si diede così il via alla diffusione dello zucchero filato in tutto il mondo, oggi considerato uno degli alimenti da festa per eccellenza.

Morrison e Wharton chiamarono lo zucchero filato fairy floss (che può essere tradotto con “filo di fata”), denominazione che viene ancora utilizzata in Australia. Nei paesi britannici viene ora chiamato candy floss, mentre negli Stati Uniti si usa il nome cotton candy, facendo riferimento alla soffice consistenza e alla leggerezza che lo zucchero assume, molto simili a quelle del cotone.

 

Pop corn sempre fresco, anche a casa

popcorn in casa

Alle feste, al cinema o anche solo guardandosi un bel film sul divano di casa: sgranocchiare i popcorn è ormai diventata un’abitudine consolidata in tantissime occasioni.

Un rito irrinunciabile per grandi e piccini e che potrai replicare ogni volta che vorrai, con le apposite macchine dolciarie. Con esse potrai produrre in pochi minuti popcorn fresco e fragrante, mantenendolo al caldo fino al consumo, grazie al fondo riscaldato. 

L’aspetto allegro di queste macchine ravviverà qualsiasi festa vorrai organizzare per i tuoi bambini. Il suono dello scoppiettio e i balzi che i chicchi faranno in tutte le direzioni durante la cottura già da soli rappresenteranno uno spettacolo imperdibile. Nessuno potrà più farne a meno!

Dotate di struttura stabile e solida, questi strumenti sono allo stesso tempo anche estremamente leggeri, in modo da poter essere spostati con comodità.

Scopri i nostri modelli di macchine per il popcorn

Un alimento utile per l’organismo, adatto a ogni occasione

I popcorn sono uno snack più salutare rispetto ad altri tipici cibi tipici delle feste, come patatine fritte e dolciumi. Contengono infatti polifenoli, antiossidanti e fibre: tutte sostanze indicate per un buon funzionamento dell’organismo

Ciò è ancora più vero con i popcorn preparato sul momento con l’apposita macchina, visto che quelli confezionati contengono spesso conservanti.

L’unica cosa a cui fare attenzione è il sale: quando si condiranno i nostri fiocchi, meglio non esagerare con le quantità!

I popcorn sono un alimento consumato già da tantissimo tempo, con una storia lunga e affascinante. Andiamo a scoprirla insieme!

Il popcorn, una storia millenaria

mais

Il mais, il cereale da cui è possibile ottenere il popcorn, è originario dell’America. Alcune tracce che confermano l’utilizzo del mais come alimento da parte delle popolazioni locali risalgono addirittura al 3.600 a.C.. Ma il rapporto fra questi popoli e il mais non si fermava qui.

Gli Aztechi, infatti, usavano i fiocchi di mais scoppiati anche come decorazioni per i capelli o per costruire collane e ghirlande, che servivano per ornare le statue degli dei o durante le danze cerimoniali.

Queste popolazioni avevano scoperto che sottoponendo un seme di mais  ad alte temperature (sono sufficienti circa 175°C), questo scoppiava.

Oggi sappiamo che la reazione avviene poiché, sotto l’effetto del calore, l’umidità all’interno del chicco si espande, rompendo il guscio con un’esplosione e facendo fuoriuscire l’amido, cotto dal liquido riscaldato. È questa la parte bianca del popcorn, così caratteristica e particolare, che dona a ogni chicco una forma sempre nuova.

Dopo la scoperta del Nuovo Mondo, i primi coloni inglesi vennero a conoscenza del popcorn grazie ai contatti con le tribù locali. Mescolandoli con il latte, ottennero uno dei primi esempi di “cereali per la colazione”.

Col passare del tempo, questo alimento divenne lo snack food americano preferito, grazie alla sua economicità e alla praticità che permetteva di consumarlo comodamente e ovunque, e già nell’Ottocento era molto comune.

Così come per lo zucchero filato, anche per le macchine da popcorn moderne è possibile fissare una data di riferimento: il 1893.

charles cretor

In quell’anno, infatti, Charles Cretors ideò la prima macchina per il popcorn che sfruttava il vapore, a Decatur, nell’Illinois. Le macchine per il popcorn diventarono presto molto popolari negli Stati Uniti e contribuirono in maniera determinante alla definitiva affermazione di questo snack.

Con il XX secolo, il popcorn divenne il cibo per eccellenza per i cinema e le feste popolari e, in particolare dal secondo dopoguerra, si diffuse con grande successo anche in Europa e nel resto del mondo.

 

 

 

A proposito di Stefano O.

Vedi anche;

giochi baby

Giochi per i più piccoli: i migliori per farli crescere e divertire

L’età compresa tra i 2 e i 4 anni è la fase nella quale il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *